Home Arte e cultura Origini e diffusione del caffè.

Origini e diffusione del caffè.

3 Minuti di lettura
0
2
65
digital agency Whooho!

Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo ed intorno a lui ruotano moltissimi leggende.

Si diceva che in un monastero dello Yemen i religiosi facevano uso di una bevanda ottenuta da alcune bacche per prolungare la meditazione e la preghiera. Altre testimonianze dell’uso del caffè le ritroviamo anche nel Corano: fu lo stesso Allah ad inviare, tramite l’Arcangelo Gabriele, a Maometto una bevanda nera e dal forte odore affinchè non si assopisse durante la preghiera.

Contrariamente a quanto si pensi la pianta del caffè non giunse nel Vecchio Mondo dal Nuovo, ma era già presente in Etiopia, sull’altopiano di Kaffa. Il nome “caffè” deriverebbe dalla parola turca khavè.

In Europa il primo carico consistente di caffè sbarcò a Venezia nel 1624 e proveniva da Costantinopoli. Papa Clemente VIII fu informato della cosa e decretò che poteva essere consumato tranquillamente dei fedeli cristiani.

 

Il primo caffè ad aprire i battenti fu il Caffè Florian a Venezia nel 1683 dove si ritrovavano aristocratici ed artisti come Goldoni, Casanova, J.J Rousseau, Lord Byron.  Al Florian seguì il Caffè Quadri, sempre a Venezia e poi il Caffè Pedrocchi a Padova.

Nel 1570 a Roma aprì il Caffè Greco diventando la meta preferita di artisti, letterati, musicisti e turustu. Nel 1890 a Napoli aprì i battenti il Caffè Gambrinus che vide sedere ai suoi tavoli Giacomo Leopardi, Benedetto Croce, Libero Bovio o Edoardo de Filippo.

In ogni caso il caffè sia come bevanda che come luogo fisico di ritrovo dal ‘700 in poi spopolò in tutta Italia tanto che lo stesso Goldoni inserì in molte delle sue commedie il caffè.

La presenza del caffè nelle commedie goldoniane è il segnale che questa bevanda era ormai il simbolo della borghesia in opposizione alla nobiltà che beveva cioccolato e al popolo che beveva vino.

 

 

 

Sommario
Origini e diffusione del caffè.
Nome articolo
Origini e diffusione del caffè.
Descrizione
Il primo caffè ad aprire i battenti fu il Caffè Florian a Venezia nel 1683 dove si ritrovavano aristocratici ed artisti come Goldoni, Casanova, J.J Rousseau, Lord Byron.  Al Florian seguì il Caffè Quadri, sempre a Venezia e poi il Caffè Pedrocchi a Padova.
Autore
Mostra ulteriori articoli correlati
Mostra di più By Valentina Falanga
Mostra di più in Arte e cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliamo anche

Il 18 maggio: Giornata Internazionale dei Musei.

Il termine museo deriva dal greco mouseion che vuol dire luogo sacro alle Muse, divinità f…